Tre considerazioni su Empoli-Lazio

La Lazio porta a casa 3 punti importantissimi superando l’Empoli in trasferta ma la squadra di Simone Inzaghi non ha convinto. I biancocelesti hanno sofferto tanto colpa soprattutto di giocatori ancora lontani dalla forma migliore.La Lazio si porta a quota 6 punti, supera in classifica Inter, Roma e Milan (anche se i rossoneri hanno una partita da recuperare) e hanno già affrontato le prime due della classe Juventus e Napoli. Tutto bene quindi? Be non è esattamente così. La Lazio spumeggiante dello scorso campionato non si è ancora vista, o almeno non per 90’ di gioco. Contro l’Empoli in trasferta la Lazio ha vinto ma ha sofferto.

Ecco le tre considerazioni su questo match:

LEGGI ANCHE  Lazio perchè l'Europa League è importante!

Lucas Leiva è il giocatore chiave

Lucas Leiva è un giocatore da clonare. Il brasiliano non solo è il miglior recupera palloni in Serie A, ma è anche un leader incampo. A differenza di Biglia Leiva non perde un contrasto, sia aereo che a terra, il brasiliano esce quasi sempre vincitore. Ma quello che mi piace è la tranquillità con cui gira la palla. Leiva, nella fase più importante del match, era uno dei pochi che non perdeva mai palla. Ieri per me è stato il migliore in campo e se la Lazio ha portato a casa questi 3 punti gran parte del merito è del brasiliano

Immobile troppo solo

La Lazio non riesce ad essere molto pericolosa perchè troppo spesso Ciro Immobile è lasciato solo in avanti. Contro l’Empoli troppe volte il numero 17 della Lazio era circondato da 3 difensori. Il problema è che l’anno scorso Luis Alberto riusciva a farsi questa fase di raccordo fra centrocampo e attacco, quest’anno invece no. Mancano gli inserimenti di Milinkovic Savic. Parolo invece nella ripresa è riuscito ad inserirsi di più e non a caso è stato il marcatore.

LEGGI ANCHE  Bologna-Lazio 2-2 correa cosa combini?

 

 

E’ tempo di lanciare Correa

Non può essere un caso se con Correa in campo la Lazio è stata più pericolosa. E’ vero che l’Empoli si è sbilanciato in avanti alla ricerca del pareggio, ma con l’argentino in campo la Lazio ha avuto molte più occasioni, ha colto un palo clamoroso e Marusic si è mangiato un goal praticamente fatto. L’argentino in questo momento è l’unico della Lazio ad avere quello scatto bruciante e quel dribbling secco che crea superiorità numerica e pericolo. Giovedi, in Europa League non potrà giocare per squalifica per questo speriamo di vederlo partire titolare contro il Genoa in campionato

Un pensiero riguardo “Tre considerazioni su Empoli-Lazio

Lascia un commento