La forza di Simone Inzaghi

Ci sono certi allenatori che vogliono sembrare dei geni. Tirano fuori formazioni senza logica per stupire e dimostrare di essere dei fenomeni. Altre volte invece schierano giocatori in ruoli diversi o si affidano a soluzioni azzardate. Ci sono invece altri allenatori che non rischiano mai, che la formazione è dettata dalla società o dal nome del giocatore, non si può mettere in panchina la stella del club o quello pagata di più questa estate.

Poi ci sono quegli allenatori che scelgono in base agli allenamenti e alle partite, che non guardano in faccia a nessuno e non si fanno condizionare dalle lamentele della piazza. Quelli sono gli allenatori che fanno la differenza. Entrando nello specifico, Simone Inzaghi domenica ha stupito un po’ tutti facendo partire Caicedo titolare al fianco di Ciro Immobile. Il colombiano aveva giocato bene giovedì ma tirare fuori Luis Alberto e Correa, indiziato principale a partire nell’11 iniziale contro il Genoa era una mossa inaspettata.

Invece Inzaghi ha analizzato la prestazione di Caicedo giovedì, ha visto cosa di buono aveva fatto e ha capito che piazzandolo vicino a Ciro Immobile la Lazio poteva risolvere i problemi avuti in questo inizio di stagione in attacco. Non credo che Simone Inzaghi credesse che Caicedo potesse anche trovare la via della rete, ma era convinto, che giocando con l’ecuadoriano vicino a Immobile la Lazio sarebbe stata più pericolosa ad ha avuto ragione.

L’allenatore biancoceleste con questa mossa ha mandato segnali importanti al gruppo. Il primo è che chi merita gioca anche se i tifosi non lo avevano apprezzato, il secondo è rivolto in particolare a Luis Alberto, se si gioca male si finisce in panchina, non ci sono intoccabili in questa squadra. Non è una bocciatura allo spagnolo che comunque ha realizzato 2 goal in stagione, ma un messaggio che nonostante quanto di buono fatto lo scorso anno per essere titolari bisogna meritarselo in allenamento e in partita.

Detto questo Luis Alberto avrà la sua occasione per dimostrare il proprio talento e non sono convinto che Caicedo sia diventato ormai il titolare di questa Lazio. Con tante partite la settimana Inzaghi sarà costretto a ruotare molto gli uomini e tutti avranno l’occasione di mettersi in mostra. Contro il Genoa, in una partita molto importante, Inzaghi ha dimostrato di essere un ottimo allenatore vincendo la partita tatticamente con la mossa di Caicedo.



Ti piacciono i contenuti di questo sito? Allora perchè non ti iscrivi in modo gratuito alla mia newsletter? Così ogni giorno troverai tutti le notizie più importanti della Lazio nella tua posta

Lascia un commento