Luiz Felipe il difensore venuto da lontano

Ricordo ancora che il suo acquisto passò in secondo piano, tutti si aspettavano un nuovo difensore centrale visto che Hoedt era stato ceduto. L’olandese voleva giocare titolare e per questo chiese la cessione che portò alla Lazio tanti soldi che però non furono reinvestiti in un difensore centrale. Dalla Salernitana intanto ritornò Luiz Felipe, che la Lazio aveva acquistato l’estate prima dal Ituano e girato alla Salernitana a prendere confidenza con il calcio italiano.

A Salerno Luiz Felipe non aveva fatto benissimo, dopo aver giocato ad inizio a giocare era finito in panchina senza più scendere in campo. Insomma nessuno pensava che il brasiliano potesse essere veramente il sostituto di Hoedt solo Igli Tare lo aveva pensato. Invece il brasiliano dopo i primi mesi di adattamento ha iniziato a giocare sempre di più fra lo stupore generale. Luiz Felipe non solo è partito spesso titolare ma ha messo in mostra grande talento.

Certo, come tutti i giovani visto che il brasiliano ha soli 22 anni, ci sono stati degli errori e delle partite dove non ha convinto ma il rendimento è sempre cresciuto. Quest’anno Luiz Felipe si è guadagnato il posto da titolare. I dubbi maggiori erano nella sua condizione fisica, soprattutto lo scorso anno il brasiliano è stato spesso fuori per problemi muscolari. Del resto il difensore è alto ma longilineo, questo gli consente di essere forte di testa ma anche veloce, due qualità che un difensore difficilmente riesce ad avere. Non solo, Luiz Felipe è anche forte con i piedi ed è in gradi di far partire l’azione da dietro.

Per questo il brasiliano è uno dei tanti segreti di questa Lazio, uno dei colpi forse più geniali di Igli Tare, preso per un tozzo di pane, Luiz Felipe adesso vale tantissimo. Per questo motivo lo stesso Igli Tare lo vuole blindare. Tante squadre lo hanno messo sotto osservazione. Si dice che il Barcellona questa estate sia pronto a fare una offerta importante alla Lazio per il giocatore. L’obiettivo però è quello di allungargli il contratto e resistere alle tentazioni dei gli altri club.

Del resto a soli 22 anni Luiz Felipe è già uno dei difensore più forti in Italia e ha ancora ampi margini di miglioramento. Non solo ma il brasiliano può giocare in tanti ruoli, terzino destro, difensore centrale di destra, libero, centrale di difesa, insomma Inzaghi ha un jolly molto utile che con Francesco Acerbi garantisce grande copertura difensiva.

Igli Tare con Luiz Felipe ha fatto un colpaccio di quelli “alla Tare” e adesso se lo vuole godere il più possibile.

Ti è piaciuto l'artiolo? Allora Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 6 iscritti.

Lascia un commento

error

Ti piace il blog? Seguimi anche qui