Serie A si va verso la non ripresa

Purtroppo si va verso la non ripresa del campionato. I dati sul coronavirus migliorano ma non come si sperava. La Serie A rischia di essere terminata in largo anticipo.

La proposta di riprendere a maggio sembra molto difficile, soprattutto nelle zone più colpite. Ma senza la ripresa quello che molti ben pensanti ignorano è che molte squadre rischieranno la banca rotta. Per questo c’è chi spinge per riprendere a giocare. Il Calcio è uno dei business che fa girare l’Italia, uno dei primi 6 nel bel paese, se morisse sarebbe la tragedia e non perché non ci sarebbe il campione d’Italia ma perché molti che campano di questo si ritroverebbero per strada, senza lavoro.

Onestamente non so se sia giusto riprendere a giocare. Ovviamente bisogna prima pensare alla salute in questo momento e poi al calcio. Però perché Juve e Inter spingono per non ripartire? Veramente pensano solo alla salute o c’è altro? Perché i giocatori di Juve e Inter sono scappati e tutti gli altri sono rimasti in Italia? Perché la gente non può uscire di casa a Douglas Costa vola via senza motivo?

Ecco forse Claudio Lotito non è il diavolo e forse Andrea Agnelli non è un santo. Forse tutti e due curano i propri interessi. La Juve sa che se il campionato riprendesse fra 1 mese non sarebbe pronta perché dubito che Higuain e Douglas Costa appena scappati rientrerebbero subito alla base. E che dire dell’inter con Handanovic volato via ieri?

C’è da dire anche che in Germania alcune squadre hanno ripreso ad allenarsi e li nessuno grida allo scandalo ma qui Claudio Lotito è il diavolo. Cellino che a qui a Leeds ricordano benissimo non in modo positivo si è permesso di attaccare Lotito, siamo alla follia.

Ripeto io non so quando si potrà riprendere a giocare ma non vi illudete Agnelli e Marotta non parlano per il bene dell’Italia del resto Juve-Inter si è giocata durante la crisi o no?

Ricordate il Calcio è un business e in Italia molti campano grazie al calcio. Quante squadra fallirebbero senza la ripresa del campionato?

Parliamo di Damiano Tommasi? Quello che diceva che si doveva fermare il calcio che i presidenti pensavano solo a loro stessi, ricordate? Bene il calcio è in crisi molti club non saranno in grado di pagare i calciatori se non si riprenderà e Tommasi che dice? “Non è lo stipendio dei calciatori il problema” Si giusto, loro non devono mai fare sacrifici tutti gli altri si. Più passa al tempo e più credo che Tommasi cerchi di farsi pubblicità anziché migliorare il calcio italiano, ma sicuramente mi sbaglio io

Ti è piaciuto l'artiolo? Allora Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 6 iscritti.

Lascia un commento

error

Ti piace il blog? Seguimi anche qui