Denis Vavro

Denis Vavro rischia di diventare un mistero. Il difensore slovacco arrivato la scorsa estate per 11 milioni di euro non ha convinto. Vavro passerà alla storia come il difensore più caro della gestione Claudio Lotito non ha praticamente mai visto il campo lo scorso anno.

Appena 318 minuti in Serie A, una media di 34.591 euro a minuto è costato Vavro. Lo scorso anno al suo arrivo, avevo detto che era un acquisto poco utile, la Lazio doveva prendere un difensore “pronto” e invece Denis Vavro arrivando dal campionato danese e in una difesa a 4 aveva bisogno di tempo per adattarsi. Tempo che ovviamente la Lazio non aveva.

Per questo, dopo le prime deludenti prestazioni in Europa League, lo slovacco non ha più visto il campo. La Lazio impegnata a lottare per la Champions non poteva rischiare di perdere punti per dare spazio a Vavro. Così lo slovacco non ha praticamente più giocato.

LEGGI ANCHE  Salvate il soldato Wesley Hoedt

Va detto anche che nelle poche occasioni dove poteva scendere in campo Denis Vavro si è fatto male. Lo scorso anno è stato spesso fuori e anche quando stava in panchina non stava al meglio e per questo Simone Inzaghi lo ha spesso tenuto fermo. La nuova stagione è iniziata e Vavro è di nuovo out, si parla di pubalgia. Con Luiz Felipe fermo per infortunio Simone Inzaghi (che ancora non ha rinnovato) si ritrova incredibilmente con i difensori contati.

Lo slovacco non è scarso, partiamo da questo pressuposto, ma ha sempre giocato con la difesa a 4. Vavro non è velocissimo e per questo in un ruolo del genere fa fatica, in più il campionato italiano è molto più difficile di quello danese, dove giocava Vavro. Quello che non capisco è perchè comprare un giocatore che non c’entra nulla con lo schema della Lazio? Perchè buttare via 11 milioni, che per le casse della Lazio sono tanti soldi, per un esperimento molto rischioso.

LEGGI ANCHE  Denis Vavro e i problemi in difesa

Nella difesa a 3 di Simone Inzaghi Denis Vavro può giocare solo centrale, dove però gioca Francesco Acerbi, giocatore che non salta quasi mai una partita. A destra abbiamo visto come Vavro sia subito andato in difficoltà, questo toglie opzioni a Simone Inzaghi. Per questo la Lazio sta cercando un altro difensore, per dare all’allenatore biancoceleste maggiori variazioni in difesa.

Il problema è che Vavro è spesso infortunato e quindi non si può neanche mandare in prestito e farlo giocare. Chi prende un giocatore rotto? L’acquisto di Denis Vavro resta un mistero. Ripeto in una difesa a 4 il giocatore poteva anche fare bene perchè non è scarso, ma nella difesa a tre i limiti dello slovacco escono fuori. Mi chiedo se prima dell’acquisto Igli Tare aveva parlato con Simone Inzaghi o no.

LEGGI ANCHE  Salvate il soldato Wesley Hoedt

Lascia un commento

error

Ti piace il blog? Seguimi anche qui