Adam Marusic mossa decisiva

Ancora una volta Adam Marusic è stato decisivo per la vittoria della Lazio. Come in Lazio-Milan anche in Napoli-Lazio l’esterno ha “annullato” il giocatore più pericoloso della squadra avversaria, contro i rossoneri era Leao contro il Napoli è stato Kvaratskhelia. Marusic non ruberà la scena ma il suo impatto è spesso determinate. 

Eppure io sono convinto che potrebbe fare di più in fase offensiva. Ancora una volta tatticamente Maurizio Sarri ha vinto la partita, fuori Lazzari dentro Hysaj e Marusic dirottato sulla destra. Mossa che ha bloccato la fonte di gioco del Napoli. Marusic però ha messo del suo. Sembra facile ma bloccare Kvaratskhelia non è cosi semplice. Il georgiano ha tecnica e velocità ma Maruisc con intelligenza e fisicità ha annullato quello che è attualmente il giocatore piu importante della squadra di Luciano Spalletti.

Adam Marusic viene poco esaltato ma è un giocatore molto importante e in Italia ha pochi esterni superiori a lui. Pensate che Sarri non rinuncia mai a Marusic. Quest’anno le ha giocate tutte, sia in Serie A sia in Europa. In Serie A ha 25 presenze, non solo, solo una volta, contro il Monza, è partito in panchina ma è entrato dopo 27 minuti per l’infortunio a Manuel Lazzari. Insomma giocatore chiave per Maurizio Sarri e la partita di Napoli lo ha evidenziato. Marusic è un jolly prezioso perchè può giocare sia a sinistra sia a destra, ovvio a destra si trova meglio ma ha giocato anni dall’altra parte facendo bene.

La differenza fra Lazio e Atalanta

Ma oltre a Marusic bisogna sottolineare la prova di Luis Alberto. Lo spagnolo in fase difensiva è stato fantastico. In pochi si sarebbero aspettati una prestazione del genere da parte di Luis invece il numero di palloni recuperati è stato importante. Luis Alberto è sempre piu al centro di progetto Sarri e anzi, ad oggi direi che è il giocatore più importante. Non solo per la fase difensiva, dove è cresciuto tanto ma anche quella offensiva dove è tornato a dettare il gioco.

Il cambio di testa di Luis Alberto è importante per il futuro della Lazio. Con un Milinkovic Savic ancora lontano dalla sua forma migliore serve un Luis Alberto di grande qualità. Da quando è ripreso il campionato lo spagnolo ha saltato solo una partita, contro il Lecce, poi sempre titolare e quasi sempre decisivo. Un dato deve fare riflettere, prima della sosta Luis Alberto non aveva finto una partita, dopo la sosta ha giocato 6 volte 90 minuti e contro il Napoli è uscito all’88 più per perdere tempo che per scelta tattica. 

Un terzino a gennaio? || Calciomercato Lazio

Questo è un altro segnale importante, della stima e della fiducia che ha Sarri in Luis Alberto e anche della crescita fisica del giocatore che adesso non si accende solo per qualche minuto ma illumina la partita con continuità diventando anche fondamentale in fase difensiva



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *