Il giorno dopo analizziamo l’ennesima sconfitta subita dopo il 90′. Quanti errori hanno fatto? Forse qualcuno non c’è più con la testa. E’ giusto farli giocare ancora?
🔔🔔🔔SEGUIMI 🔔🔔🔔
👉Abbonati al mio canale ▶️▶️▶️ https://tinyurl.com/y7ecz45y
👉Iscriviti al mio canale: ▶️▶️▶️ https://tinyurl.com/y6sy5yh7
👉Seguimi su Instagram ▶️▶️▶️ https://www.instagram.com/vitcampa/
👉Iscriviti al mio Gruppo Telegram ▶️▶️▶️ https://t.me/LazioChat
👉Seguimi sul mio sito ufficiale ▶️▶️▶️ www.vittoriocampanile.com

🔔🔔🔔SOSTIENIMI🔔🔔🔔
👉Iscriviti a Fan Rating, 50 fan Coin gratis ▶️▶️▶️ https://bit.ly/3FIcNA3
👉Abbonati al mio canale ▶️▶️▶️ https://tinyurl.com/y7ecz45y
👉Guarda il mio negozio Amazon ▶️▶️▶️ https://tinyurl.com/y3mdzpvu
👉La maglia della Lazio in offerta ▶️▶️▶️ https://amzn.to/3vERyv4

source

11 pensiero su “Ancora sconfitta nel recupero, qualcuno deve pagare!”
  1. Sono d’accordo, ma già da tempo dovevano essere messi in tribuna. Lo stesso Sarri preferisce Patrick s Luis Felipe, però tenerli fuori tutti e due significa far giocare chi al centro della difesa?

  2. Si Vittorio tante premesse come al solito ma i nomi fatti sono sempre dei calciatori che tanto quelli che se ne devono andare già se ne andranno ma chi ci ha portati in questa situazione deve essere fatto fuori in primis, Lotito e tare incompetenti fino al midollo e lo hanno dimostrato negli anni…salvati da alcuni piccoli miracoli sportivi e dal fatto che la ss Lazio non è una piccola realtà come si sta dimostrando nell' ultimo periodo ma una grossa piazza che anche se con molte difficoltà negli anni è riuscita a ricoprirsi buono spazio in Italia,non di certo per merito di quei due miracolati che grazie a Inzaghi che non a caso ora allena l'Inter ha ottenuto il 120%ogni anno da una rosa non all'altezza con inoltre il merito di tenere a bada un ambiente che forse non meritava quell' equilibrio e quella stabilita.

  3. Ma scusate chi deve pagare?
    IL BLUFF PARTETOSCANO E PARTENOPEO!!!!!
    -9 dallo scorso anno, fuori dall'Europa dopo 10 anni, calciatori irriconoscibili in blocco e demotivati…ma siete tutti rincoglioniti o siete diventati tutti gay e vi siete innamorati di Sarri?
    Poi possiamo parlare di tutti i limiti di LOTITO che ne ha e. Pure tanti, ma nella sua tirchiaggine ha vinto 6 trofei, tra cui il più importante per noi laziali 26 maggio 2013, non dimentichiamolo, poi, arriva un bluff cacciato da Juve e Chelsea per ammutinamento dei calciatori e lo difendiamo?
    Lo avete capito che I calciatori non lo possono vedere?
    Questo ha distrutto un gruppo da 5a/6a posizione comoda, portandolo nella seconda parte della classifica, perché tanto vale oggi la Lazio.

  4. Nessuno pagherà Vittorio, nella Lazio nessuno paga mai ed è per questo che siamo fermi decine di anni dietro a tante altre societá. Come in biologia, se non vi è mai una “selezione Darwiniana” dei dirigenti e responsabili dei vari settori, allora non ci sarà mai una evoluzione in meglio della societá.

  5. Vittorio, ho letto dei commenti dove si dice che Marusic ha sbagliato perché acerbi non era in posizione per ricevere il passaggio…
    Vedendo l'azione pensavo fosse colpa di Marusic ma alla luce di questa interpretazione la colpa la sposto su acerbi… Tu che ne pensi?

  6. Quando sento dire che l'estate dobbiamo prendere giocatori di un certo tipo mi faccio la stessa risatina che ha fatto Acerbi. Ci ricordiamo si chi dovrebbe fare il mercato? gli stessi che hanno portato gente come Muriqi, Vavro ecc. Qui l'unica speranza è che lotito e tare se ne vanno ma ste speranza è bella che morta. Sempre forza Lazio

  7. Buongiorno Vittorio,

    ottima analisi, anche se c’è poco da commentare dopo una resa del genere. La Lazio non solo non è stata in grado di amministrare il risultato una volta passata in vantaggio, ma non è stata nemmeno capace di organizzare uno straccio di contropiede manovrato nei restanti 90’ di gioco. Una resa incondizionata e una bandiera bianca alzata troppo presto che ha dimostrato ancora una volta limiti tecnico-tattici evidenti e una mancanza di motivazione preoccupante.

    Ma oggi vorrei spostare il focus anche su altri aspetti non meno importanti.

    Dall’inizio del campionato, ad ogni buona prestazione si è parlato solo di Sarrismo, esaltando l’allenatore ma dimenticando che in campo vanno i giocatori. L’episodio di ieri fra Marusic e Acerbi mostra, invece, come il mister non abbia in mano nemmeno lo spogliatoio e che il gruppo è decisamente spaccato. In una tale situazione, pesa la mancanza in campo e fuori di personalità del calibro di Lulic (non a caso, capitano di lungo corso) e Parolo. Oggi, ognuno gioca per sé stesso e non per la squadra, mostrando limiti evidenti a tradurre in campo anche le direttive del tecnico. Gli individualismi vanno bene con avversari tecnicamente inferiori ma contro squadre ben organizzate come il Milan serve ben altro.

    È giunto il momento di cambiare strategia e ristabilire i ruoli di chi deve essere protagonista (i calciatori), il regista (l’allenatore) e il direttore di produzione (la società). Continuare a confonderli, potrebbe portare solo a peggiorare l’attuale situazione con conseguenze drammatiche. E chi conosce la storia della Lazio non farà fatica a trovare alcune preoccupanti analogie.

    Buona festa della liberazione e forza Lazio 🦅🦅🦅🦅

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.