Andre Anderson il fantasma?

Andre Anderson ha giocato poco più di 40 minuti in stagione. In alcune partite neanche convocato. Eppure ogni volta che gioca non fa male, anzi. Ha bisogno di più spazio? Il brasiliano naturalizzato italiano ha un grande talento ma con Sarri ha giocato pochissimo. Sicuramente l’arrivo di Basic gli ha tolto spazio ma forse in rosa è l’unico con caratteristiche simili a Luis Alberto.

Qualche anno fa in amichevoli incantava e infatti Simone Inzaghi aveva detto di volerci puntare. Purtroppo in partita, con Inzaghi, Anderson non era andato bene, penso su tutte la trasferta di Brescia dove entrò e fece malissimo. Lo scorso anno con la Salernitana ha fatto ottime prove a partite dove praticamente non toccava palla.

Il talento c’è manca la convinzione. Però il 4-3-3 di Maurizio Sarri mi sembra perfetto per il brasiliano che potrebbe ritagliarsi il ruolo di vice Luis Alberto. Contro il Sassuolo ha fatto bene quando è entrato e anche contro l’Empoli, alla prima di campionato, entrò dando una scossa alla squadra. Parliamo di un ragazzo di 22 anni, quindi con ampi margini di miglioramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.