Roman Abramovic il presidente in esilio

Roman Abramovic

Forse non lo sapete o forse non è stato scritto in Italia ma Roman Abramovic presidente del Chelsea non può più entrare in Inghilterra. Il magnate russo nel 2003 comprò il Chelsea per qualcosa come 60 milioni di sterline e lo porta a diventare una delle più forti squadre in Inghilterra. Il club londinese sotto Abramovic vince Scudetti, Champions League e Europa League. https://www.youtube.com/watch?v=lIS6tnbk4XE Ma da un paio di anni Roman Abramovicc non è più incisivo come prima sul mercato. Qualcuno sostiene che nella crisi economica del 2008 abbia perso molti dei suoi investimenti e che quindi non fosse più in grado di fare grandi acquisti nel calciomercato, lui smentì in modo categorico. Come russo quindi non europeo, Abramovic per entrare in

Newcastle al re dell’Arabia Saudita?

Newcastle all'Arabia Saudita

Si parla molto del Newcastle perchè al club è arrivata una proposta dalla famiglia regnate dell'Arabia Saudita. Qui non si parla di un "semplice" miliardario ma della famiglia che governa l'Arabia Saudita, un step ancora più importante rispetto al Manchester City. I tifosi del Newcastle sognano, ma le cose potrebbero non andare come sperano. Infatti l'acquisto del re dell'Arabia Saudita è in forse. Dopo aver trovato l'accordo con la proprietà attuale del Newcastle infatti è arrivata l'incredibile colpo di scena, come nei migliori film americani. BeIn Sport, il broadcaster Qatariota che detiene i diritti della Premier League in vari paesi ha ufficialmente chiesto alla Premier League di rifiutare l'acquisto. Forse non lo sapete, ma in Inghilterra c'è un comitato che approva

La Juve si è ripagata Ronaldo con la vendita delle magliette

La Juve si è ripagata Ronaldo con la vendita delle magliette

Nel calcio moderno, così come nella vita, girano tante leggende metropolitane, storie inventate che prendono peso grazie al passa parole e a volte anche grazie all'ignoranza di qualcuno che le riporta e le scrive. Un esempio è quanto leggiamo spesso che "la Juve si è ripagata Cristiano Ronaldo solo con la vendita delle magliette della Juventus" ma in passato abbiamo letto la stessa cosa con lo United che si era ripagato Pogba solo con la vendita delle magliette. https://youtu.be/vjkp4x3jqoU Adesso c'è gente che sostiene che l'Inter si potrà comprare Lionel Messi perchè rientrerà della spesa solo con la vendita delle magliette dell'argentino. Be sfrutto questo spazio per dirvi che è una cavolata assurda. NON E' VERO. Vi spiego. Prendiamo il caso

Gp Bahrain: bene Leclerc male Vettel

https://youtu.be/OosRuFtQ6cc L'analisi del GP di Bahrain mette in luce il talento della Ferrari Charles Leclerc ma evidenzia anche la crisi di Sebastian Vettel. Luis Hamilton invece è sempre la, anche con la macchina non all'altezza della Ferrari riesce sempre a vincere (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

F1 Leclerc che sfortuna!

https://youtu.be/DikyXyji4To Incredibile quello che è successo al gp di Bahrain. Charles Leclerc era lanciato verso il primo successo in Ferrari ma un problema al motore lo ha costretto al terzo posto. Incredibile la fortuna di Hamilton che ancora una volta raccoglie un successo insperato. Male nuovamente Vettel

Gigi Donnarumma è veramente un fenomeno?

Gigio Donnarumma è stato nuovamente protagonista in negativo nel Derby di Milano. Una sua uscita a vuoto è costata al Milan di Gattuso la sconfitta contro l’Inter. Ma Donnarumma è veramente l’erede di Buffon? Gigio Donnarumma solo 2 anni fa veniva considerato il nuovo Gigi Buffon e destinato a difendere la porta della nazionale italiana per i prossimi 20 anni. Dopo l’esordio giovanissimo, non va dimenticato questo, il portiere del Milan sembra essersi perso. I ricordi di un Real Madrid vicino a comprare il portiere rossonero sembrano cosi lontani. https://www.youtube.com/watch?v=Tsb5IqEP8kc Ma cosa è successo veramente a Donnarumma? Sicuramente la vicenda legata al suo rinnovo di contratto con il Milan non lo ha aiutato mettendo pressione aggiuntiva su un portiere giovanissimo chiamato a difendere

Nike e Kaepernick

Per festeggiare i 30 anni dello slogan pubblicitario “Just Do It” Nike ha deciso di mettere come uomo immagine Colin Kaepernick. Una mossa che ha creato grande interesse ma anche molto reazioni, alcune delle quali negative. 7267