Sergej Milinkovic Savic, la sua storia

Sergej Milinkovic Savic

Sergej Milinkovic Savic è uno dei centrocampisti più forti della Serie A. Il serbo è arrivato in Italia grazie a Igli Tare che lo ha comprato dal Genk per soli 12 milioni di euro. Milinkovic Savic è un centrocampista completo. Grande fisico ma tecnica incredibile che gli consente di dominare a centrocampo quando è in giornata. Il Sergente, così il suo soprannome è diventato subito uno dei giocatori più ricercati del calciomercato ma la Lazio per lui chiede almeno 100 milioni di euro.  Un centrocampista Moderno Sergej Milinkovic Savic rispecchia le caratteristiche del centrocampista moderno. Forte fisicamente, alto 192 centimetri e dotato di grandissima classe. Il Sergente ha veramente tutto per eccellere. Secondo me sarebbe un fantastico trequartista anche se nella Lazio

Ravel Morrison era meglio di Paul Pogba

Ravel Morrison

Igli Tare ama fare acquisti rischiosi per questo prese alla Lazio Ravel Morrison. Lo acquistò a gennaio per l'estate prossima. Arriva a Roma l'estate del 2015. Se in Italia era considerato uno sconosciuto, qui in Inghilterra era molto famoso. https://www.youtube.com/watch?v=3d7V1x9sLDs Ravel Morrison era considerato il più grande talento del calcio inglese. Tutto grazie a Sir Alex Ferguson che quando era al Manchester United lo andava a vedere giovanissimo. Rio Ferdinand ama raccontare questo aneddoto "Sir Alex Ferguson uno giorno chiama me e Rooney e ci porta a vedere l'under 14 - disse Ferdinand - poi punta a Morrison e dice - questo ragazzo è più forte di te, Wayne alla sua eta, e più forte di Rio alla sua eta e di

I 5 migliori giocatori usciti della Lazio Primavera

Lazio Primavera

Quali sono i 5 miglior talenti usciti dalla Lazio Primavera? Simone Inzaghi negli ultimi anni ha fatto debuttare tanti giocatori provenienti dalla Primavera della Lazio in Prima squadra la speranza è che molti di questi diventino titolari come Thomas Strakosha o almeno utili come Danilo Cataldi, ma guardando al passato quali sono stati, per me, i 5 migliori talenti arrivati dalla Lazio Primavera? Mauro Tassotti Lui nella Lazio ci ha giocato pochissimo, 3 stagioni, ma giocando solo le ultime 2. Ha fatto il suo esordio a 18 anni appena uscito dalla Lazio Primavera ed è diventato l’anno dopo titolare. Terzino molto valido purtroppo nel 1980 passa al Milan. Per colpa dei problemi economici la Lazio fu costretta a dare via uno dei

I 5 migliori acquisti della Lazio

Quali sono stati, secondo me, i 5 migliori acquisti della storia della Lazio? In questo articolo ti dico la mia. Ovviamente ci sono tantissimi campioni che ho dovuto scartare, ne potevo mettere solo 5, che avrebbero meritato di esserci https://youtu.be/ZOLsWEx5LB0 Signori Beppe Signori arrivò dal Foggia di Zeman, fu il primo acquisto di Sergio Cragnotti, un attaccante che in Serie A aveva appena disputato 1 campionato. Veloce ma piccoletto c’erano tanti dubbi su di lui. Invece a Roma fa ricredere tutti. 3 volte capocannoniere di Serie A e non giocava certo nella Lazio più forte della storia. I numeri parlano da soli, Beppe Signori per la Lazio è stato un leader e uno dei giocatori più amati dai tifosi Simeone Forse una delle mosse migliori

Bryan Perea, una meteora nella Lazio

Bryan perea

Soprattutto nei primi anni di Igli Tare direttore sportivo la Lazio ha avuto tante meteore, tanti giocatori che sono passati e spariti. Bryan Perea può rientrare in questa categoria. https://youtu.be/SMyYNXIearc Perea è un centravanti colombiano preso da Igli Tare a sorpresa ad aprile. il giocatore aveva stupito nella Copa America Under 19 e Igli Tare lo aveva subito acquistato. Ricordo che l'annuncio arrivo prima dell'apertura del calciomercato estivo con il giocatore che su Instagram aveva posato con la maglia numero 9 della Lazio. Perea arriva alla Lazio nel 2013, il secondo anno di Vladimir Petkovic alla Lazio. Dopo aver vissuto settembre praticamente in panchina ad ottobre Perea si ritrova titolare visti i tanti infortuni, a soli 19 anni Perea deve esordire, e

Ricardo Kishna un talento fermato da un ginocchio

A giugno l'avventura di Ricardo Kishna con la Lazio terminerà. Credo sia impossibile che la società proponga al giocatore il rinnovo del contratto che scade proprio questo giugno. L'olandese, arrivato per 4 milioni di euro, sembrava un altro di quei clamorosi colpi alla Igli Tare. Giocatore di grande talento preso a pochissimo. https://youtu.be/l3AowTTpdMc In Olanda era scoppiata la polemica, in molti ritenevano che Kishna sarebbe dovuto rimanere all'Ajax ma lui aveva spinto per la cessione. Il litigo con l'allenatore dell'Ajax aveva facilitato le cose. A sbloccare la trattativa era stato Mino Raiola, l'agente del calciatore che aveva convinto l'Ajax a liberarsi del giocatore. Ricardo Kishna arriva a Roma appena 20 enne dopo essere diventato titolare dell'Ajax. DI lui si parla molto

Luiz Felipe il difensore venuto da lontano

Ricordo ancora che il suo acquisto passò in secondo piano, tutti si aspettavano un nuovo difensore centrale visto che Hoedt era stato ceduto. L'olandese voleva giocare titolare e per questo chiese la cessione che portò alla Lazio tanti soldi che però non furono reinvestiti in un difensore centrale. Dalla Salernitana intanto ritornò Luiz Felipe, che la Lazio aveva acquistato l'estate prima dal Ituano e girato alla Salernitana a prendere confidenza con il calcio italiano. Iscriviti al mio canale Youtube A Salerno Luiz Felipe non aveva fatto benissimo, dopo aver giocato ad inizio a giocare era finito in panchina senza più scendere in campo. Insomma nessuno pensava che il brasiliano potesse essere veramente il sostituto di Hoedt solo Igli Tare lo aveva pensato.

Carlo Cudicini, eroe per un giorno

Ci sono alcuni personaggi che entrano nella storia di un club grazie ad una sola stagione, altri basta una partita o un gol. Carlo Cudicini è entrato nella storia della Lazio grazie a una partita con la maglia dell’aquila, anzi, meno di una partita. Lazio-Cagliari 20 ottobre 1996 i biancocelesti sono allenati da Zdenek Zeman e le cose non stanno andando benissimo, contro il Cagliari servono tre punti per rilanciarsi. Le cose invece partono subito malissimo, dopo 3 minuti Luca Marcheggiani viene espulso per fallo di mano fuori dall’area, la Lazio rimane in 10. Zeman è costretto a togliere Casiraghi e metter dentro il giovanissimo Carlo Cudicini al suo esordio in Serie A. https://youtu.be/C_yM_mPgpvw La Lazio in 10 riesce incredibilmente ad andare

Patric la sorpresa più grande?

Lo scorso anno quando lo vedevo fra i titolari iniziavo a preoccuparmi, del resto in difesa di disastri ne ha combinati Patric. Mi ricordo il rigore all'ultimo secondo contro la Juve o quello contro la Spal. Tutte entrare non necessarie. Eppure Simone Inzaghi quando stava bene insisteva e lo metteva dentro. Visto che l'allenatore della Lazio non è un pazzo ho capito che vedeva qualcosa in Patric che non da fuori non potevamo comprendere  Lo spagnolo quest'anno ci ha fatto vedere cosa Simone Inzaghi aveva già intuito. Gasbarron è un buon difensore centrale dotato di piedi da centrocampista. Qualità che sicuramente ha imparato al Barcellona, Patric crea superiorità numerica a centrocampo quando la Lazio è in possesso palla. Ma un difensore

Profili Lazio: Miro Klose

Miro Klose alla Lazio

Miro Klose può essere definito il miglior acquisto della storia di Igli Tare. Il tedesco arriva alla Lazio il 9 giugno del 2011 a parametro zero grazie a Luis Van Gaal che inspiegabilmente relega quasi sempre il tedesco in panchina nel Bayern Monaco. 8408