Che fine hanno fatto i giocatori della Lazio primavera campione d'Italia del 2013?

Nel 2013, la Lazio Primavera, guidata da Alberto Bollini, ha vinto l’ultimo scudetto. Dieci anni dopo, molti si chiedono dove siano finiti i protagonisti di quella squadra vincente. La loro storia ci mostra che il successo a livello giovanile non sempre si traduce in una carriera di alto livello nel calcio professionistico.

 Thomas Strakosha

Thomas Strakosha, il portiere di quella squadra, è uno dei pochi che ha avuto successo nel calcio professionistico. Dopo essere stato titolare nella Lazio, si è trasferito in Premier League, dove attualmente fa la riserva nel Brentford.

 Lorenzo Filippini

Guarda il mio canale Youtube

Lorenzo Filippini, un altro difensore di quella squadra, gioca attualmente nell’Avezzano in Serie D. Nonostante le aspettative, non è riuscito a sfondare nei livelli più alti del calcio.

 Luca Pollace

Luca Pollace, il capitano della squadra campione d’Italia Primavera nel 2013, non è riuscito a replicare il successo a livello professionistico. Dopo aver lasciato la Lazio, la sua carriera lo ha portato a giocare nel Valmontone 1921, una squadra che milita nel campionato di Eccellenza. La sua storia è un esempio di come il talento a livello giovanile non sempre si traduca in una carriera di successo nei campionati superiori.

 Vilkaitis

Vilcatis, un altro membro chiave della squadra, ha preso una strada diversa dopo aver lasciato la Lazio. Si è ritirato nel 2018 e attualmente non è legato a nessuna squadra professionistica. La sua decisione di ritirarsi dal calcio professionistico a un’età relativamente giovane è un promemoria delle sfide e delle scelte difficili che i giovani calciatori devono affrontare.

 Serpieri

Serpieri, che faceva parte della difesa della Lazio Primavera, ora gioca nel Civitavecchia, una squadra che milita in Eccellenza. Anche per lui, il passaggio dal calcio giovanile a quello professionistico non è stato semplice, e la sua carriera lo ha portato a competere in campionati minori.

 Antic

Antic, un giocatore che ha mostrato promesse nella squadra Primavera, ha scelto di ritirarsi dal calcio nel 2017 per dedicarsi alla gestione degli investimenti di famiglia. La sua storia è unica nel panorama del calcio giovanile, dimostrando che ci sono molteplici percorsi di vita e carriera al di fuori del campo di gioco.

 Falasca

Falasca, vincitore di due scudetti Primavera, uno con l’Inter e uno con la Lazio, attualmente gioca nell’Alba Longa in Serie C. Nonostante i successi giovanili, non è riuscito a imporsi nei campionati professionistici di livello superiore.

Cataldi

Danilo Cataldi è l’eccezione nella squadra del 2013. È riuscito a costruirsi una carriera di successo nella Lazio e continua a giocare in Serie A. La sua storia è un esempio di come il duro lavoro e la dedizione possano portare al successo nel calcio professionistico.

 Vivacqua

Vivacqua, un altro giocatore della squadra campione, ora gioca nel Casal Nuovo in Serie D. La sua carriera lo ha portato a competere in campionati inferiori, lontano dai riflettori della Serie A.

 Tounkara

Tounkara, un tempo considerato un talento promettente, attualmente gioca nel Foggia in Serie C. La sua carriera ha avuto alti e bassi, ma continua a competere a un livello professionistico.

 Keita Balde

Keita Balde è forse il nome più noto tra i compagni di squadra del 2013. Dopo aver lasciato la Lazio, ha giocato in vari club europei e attualmente milita nell’Espanyol in Serie B spagnola. La sua carriera è stata segnata da momenti di brillantezza e da periodi di difficoltà, ma rimane un giocatore di talento riconosciuto.

 Conclusione

La storia dei giocatori della Lazio Primavera campione d’Italia del 2013 è un mosaico di percorsi diversi. Mentre alcuni hanno trovato successo nel calcio professionistico, altri hanno preso strade diverse, lontane dai grandi palcoscenici. Queste storie sottolineano la natura imprevedibile del calcio e la sfida di trasformare il successo giovanile in una carriera professionistica di successo.

Ogni giorno ti invierò una email con tutte gli articoli del blog. Completamente gratis! Che aspetti, iscriviti!

Non perderti questi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *