Europa League il Nuovo Format

L’Europa League, la seconda competizione europea per club, sta per chiudere un capitolo durato 15 anni, da quando il torneo ha cambiato la sua denominazione da Coppa UEFA a Europa League. A partire dalla prossima stagione, il torneo subirà una significativa trasformazione, seguendo le orme della UEFA Champions League.

Nuovo Format dell’Europa League

Il nuovo format dell’Europa League prevede un passaggio a 36 squadre e un girone unico. Le formazioni qualificate affronteranno otto squadre diverse, quattro in casa e quattro in trasferta. Questo cambiamento rappresenta la prima vera modifica al torneo a 15 anni di distanza dall’ultima, segnando un’evoluzione significativa nella struttura della competizione.

Leggi anche: Chi ha vinto più Champions League?

Una delle novità più rilevanti del nuovo format è l’eliminazione dei gruppi da quattro squadre, che sono stati una caratteristica familiare del torneo negli ultimi anni. Inoltre, verrà interrotto lo stretto legame tra Champions ed Europa League: nessuna squadra retrocederà più dalla massima competizione europea per club all’Europa League, e lo stesso vale per il passaggio dall’Europa League alla Conference League. Una volta eliminati, i club saranno definitivamente fuori dalle coppe continentali.

La Settimana “Esclusiva” dell’Europa League

Le modifiche stabilite dalla UEFA influenzeranno anche il calendario della competizione. Il torneo inizierà con il primo turno di qualificazione a luglio, mentre la prima fase prenderà il via a fine settembre e si concluderà a gennaio. Una novità interessante è che ogni competizione UEFA avrà una settimana di “esclusiva”, durante la quale solo le squadre partecipanti scenderanno in campo. Per l’Europa League, le partite saranno divise tra mercoledì e giovedì.

Conclusioni

Queste modifiche all’Europa League rappresentano un importante cambiamento nella struttura delle competizioni europee per club. Con il nuovo format, la UEFA mira a rendere il torneo più competitivo e interessante, offrendo ai club maggiori opportunità di mettersi in mostra sul palcoscenico europeo. Questa evoluzione segna un passo avanti significativo per l’Europa League, che continua a essere una vetrina importante per i club di tutto il continente. Tu cosa ne pensi di questa riforma? Scrivilo nei commenti e se vuoi essere sempre aggiornato controlla il mio canale Youtube

Ogni giorno ti invierò una email con tutte gli articoli del blog. Completamente gratis! Che aspetti, iscriviti!

Non perderti questi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *