Il primo incontro Lotito-Sarri

Mercoledì c’è stato il primo, atteso, incontro fra Maurizio Sarri e Claudio Lotito. Un appuntamento importante per iniziare a discutere il futuro della Lazio. Le voci, come spesso accade in casa Lazio, sono discordanti. C’è chi ha parlato di aver deciso già i nomi del prossimo mercato e chi invece crede che sia stato solo il primo di una serie di colloqui.

Non si è parlato di rinnovo di contratto. Su questo tutte le voci sono d’accordo. Maurizio Sarri ha ancora un altro anno con la Lazio e non ha fretta di firmare il rinnovo. Non è che l’allenatore voglia andare via ma prima di legarsi per più anni vuole comprendere bene il futuro. Ma soprattutto vuole discutere su quello che non è andato. 

E qui ci sono le prime discordanze. C’è chi dice che Sarri abbia chiesto di “fare” il mercato insieme a Tare e che chi invece sostiene che non ne ha intenzione. Quello che Sarri vuole analizzare con Tare e Lotito è quello che non ha funzionato. Dopo il mercato estivo positivo quello di gennaio è stato disastroso. Secondo Pedullà Sarri non ha chiesto la testa di Tare ma non vuole neanche subire il mercato.

Sarri vuole sapere cosa succederà in futuro, se sarà parte del progetto e potrà condividere con Tare le scelte di mercato o subirle. In questo caso l’allenatore potrebbe lasciare la Lazio a breve. La realtà è che Sarri piace allenare la Lazio. I giocatori e lo staff lo seguono è gode di piena autonomia,  cosa che non aveva in altri club, ma è rimasto “scottato” dal calciomercato invernale. Vuole da Lotito e Tare la garanzia che questo non succederà più.

Qualcuno ha tirato fuori nomi e accordi su giocatori, in realtà questo sarà il passo successivo, dopo aver chiarito il rapporto nei prossimi mesi. Sarri non ha mai amato fare il mercato ma ha sempre detto di avere bisogno funzionali al suo progetto e Cabral e Kamenovic, tanto per fare 2 nomi non lo sono. Sarri vuole una rosa all’altezza per lottare per la Champions ma è consapevole che con Lotito non potrà fare un mercato stellare, per questo vuole più certezze sugli acquisti. 

I nomi sono stati appena sfiorati, e sono quelli che molti conoscono. In porta si parla di Kepa, che continuo a credere impossibile e Carnesecchi. In difesa oltre a Romagnoli, poi Vecino, Allan e Palmieri. Sarri è pronto anche ad accettare la conferma di Patric. Lotito ha parlato dei vincoli a cui è legata la Lazio. Vincoli che potrebbero portare alla cessione di un top player. Sarri non avrebbe posto veti ma chiede garanzie che quei soldi vengano rinvestiti e rinvestiti bene. 

Adesso però l’allenatore è concentrato sul finale di stagione. Ci saranno altri appuntamenti per fissare i principi cardine per il prossimo anno per non ripetere gli errori compiuti questo anno. L’impressione è che la palla adesso sia nel campo di Claudio Lotito, Sarri ha chiesto maggiori garanzie è un progetto ambizioso senza spendere follie. Il presidente della Lazio deve decidere se provare ad accontentare il proprio allenatore o no. A voce nella riunione di ieri Lotito avrebbe rassicurato l’allenatore ma alla fine sono i fatti a parlare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.