Il solito calo misterioso || Lazio-Midtjylland

Cosa succede a questa squadra? Perchè ciclicamente ricade negli stessi errori. Contro il Midtjylland la Lazio ha perso 5-1 contro una squadra ottava nel campionato danese. Un risultato difficilmente prevedibile, la Lazio non ha giocato, non è scesa in campo.

Ma purtroppo non è la prima volta. Sotto Maurizio Sarri questa squadra non ha mai vinto 3 partite consecutive, non 10, 3, una cosa incredibile. Dopo 2 vittorie questi giocatori si credono invincibili e puntualmente alla terza partita vengono bastonati. E’ successo tante volte, difficile capire da dove arrivi questa presunzione.

Cambiano i giocatori, cambiano gli avversari non cambiano le brutte figure. Una squadra che fuori casa si perde. In Europa League nelle ultime 14 partite solo una vittoria fuori casa. In stagione 3 trasferte e solo 2 punti presi. Qualcosa non va. E non si può dare la colpa al mercato. Onestamente per battere il Midtjylland non serviva Messi, serviva la voglia e la determinazione.

Cosa che la Lazio ha lasciato a casa. Difficile comprendere questo blackout, improvviso e senza la minima reazione. Si perchè la cosa che dispiace di più è che sotto 2-0 la squadra non ha minimamente provato a reagire. Ed è questo che dispiace di più, puoi perdere, perde il Real Madrid può perdere la Lazio, ma non senza reazione, non così. Dopo il 3-0 la squadra ha smesso di giocare. E il goal di Milinkovic è solo una papera del portiere, la Lazio non ha reagito, è rimasta li, inerte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.