La differenza con l'Atalanta

La partita contro l’Atalanta ha evidenziato che i bergamaschi hanno una rosa “migliore” rispetto alla Lazio. Il motivo è semplice, ma molti hanno fatto finta di niente. Nel calcio moderno le regole sono cambiate, vincere è importante ma un piazzamento è ancora più importante. La Lazio negli ultimi anni, con Simone Inzaghi, ha vinto tanto, l’Atalanta invece con Gasperini non ha vinto nulla. 

Eppure l’Atalanta nonostante sia una squadra dal bacino d’utenza piccolo, ha fatto un mercato più grande di quello della Lazio. La Lazio ha vinto la Coppa Italia e la Supercoppa italiana, che sono trofei, ma purtroppo nel calcio moderno andare in Champions vale molto di più, vale di più perche si incassa di più ad arrivare quarti piuttosto che vincere la Coppa Italia e l’Atalanta è la dimostrazione. La Lazio ha vinto 3 coppe con Simone Inzaghi, l’Atalanta negli stessi anni è andata 3 volte in Champions League. 

La differenza purtroppo è evidente. La Lazio ha continuato a fare il “solito” mercato mentre l’Atalanta si è permessa mercati da Big. Attenzione spendere di più non vuole dire fare meglio, ma sicuramente se posso spendere di più molto spesso faccio meglio di chi spende meno. Pensate che questa estate l’Atalanta ha speso 98 milioni nel mercato quasi il triplo della Lazio. Pensate la società di Lotito ha speso solo 39,70 e la differenza si è vista, più in panchina che in campo, ma si è vista.

Molti sottolineano le qualità di Rasmus Hojlund, ma io ricordo che l’Atalanta ha speso 17 milioni per il 19enne norvegese, una cifra superiore alla somma totale del mercato biancoceleste della estate 2021 ovvero 13 milioni. Questo è il vantaggio di giocare per 3 anni la Champions League. Ma a Hojlund si aggiungono i 22 milioni di Boga, e i 21 di Ederson senza dimenticare i 20 milioni del riscatto di Demiral.

La Lazio di Lotito non ha mai pagato un giocatore più di 20 milioni di euro, l’Atalanta in una sola sessione ne ha presi 2. Purtroppo senza la Champions la Lazio non si può permettere certi acquisti e certi prezzi. Per questo per la Lazio andare in Champions era più importante di vincere la Coppa Italia. Per un club con i ricavi bassissimi come la Lazio, le entrate della Champions fanno la differenza.

Lazio-Atalanta 0-2 inizia la crisi

Ripeto non tutti le spese importanti portano i frutti sperati, lo stesso Boga, costato 22 milioni, ha fatto bene come sperava l’Atalanta, ma uno lo puoi sbagliare ma mica li puoi sbagliare tutti. Lo stesso Vedat Muriqi, pagato 18 milioni dalla Lazio al Mallorca sta dimostrando di non essere cosi scarso come qualche tifoso della Lazio pensava. Sabato Atalanta in panchina aveva tante opzioni, soprattutto davanti mentre Sarri oltre a Pedro aveva solo giovani non pronti ai grandi match. 

Andare 3/4 anni consecutivamente in Champions può cambiare il mercato della Lazio per anni, per questo era fondamentale per la squadra di Sarri. Obiettivo che adesso sembra impossibile.

Subscribe to our newsletter!

[newsletter_form type=”minimal”]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *