Lazio aprile decisivo

Bisogna dimenticare in fretta il derby perché le prossime partite saranno decisive. Aprile sarà un mese decisivo per la Lazio. Quattro partite che decideranno il destino della squadra di Maurizio Sarri. Quattro partite complicate che ci diranno veramente il vero valore di questa squadra.

La batosta del Derby deve essere messa alle spalle, anzi i giocatori devono scendere in campo con la grinta e la cattiveria non vista contro la Roma. Voglio vedere sabato prossimo una reazione, una partita vinta, non solo con il bel gioco ma anche e soprattutto con il cuore e la grinta. Davanti però ci sarà il Sassuolo, una delle squadre più ostiche per la Lazio. Già all’andata la squadra di Sarri rimediò una brutta sconfitta. Erano altri tempi però e la Lazio era reduce dalla Europa League. Bisogna vincere sabato in casa per tenere accesa la speranza di arrivare quinti.

Ma non basterà, le prossime partite sono complicate, dopo il Sassuolo c’è il Genoa, una squadra che con il cambio del tecnico non ha mai perso. Un’altra bestia nera della Lazio soprattutto fuori casa. Di solito contro Sassuolo e Genoa la Lazio rimedia solo brutte sconfitte, bisogna spezzare questa maledizione e fare passi in avanti. 

Dopo la sconfitta al Derby la Lazio non si può più nascondere, bisogna provare a vincere queste due partite e sperare che Atalanta e Roma perdano punti per strada. La Lazio deve ritrovare gioco e determinazione. Dopo il Genoa ci sarà il Torino, un’altra squadra tosta anche se a differenze delle altre due leggermente in affanno. All’andata la Lazio fece fatica ma portò a casa un pareggio. Fu l’unica partita in cui Raul Moro parti titolare. Giocò solo il primo tempo dove fece grande fatica. Contro il Torino succede sempre qualcosa che non permette alla Lazio di vincere, questa volta bisogna essere più forti di tutti.


La squadra di Maurizio Sarri deve sfruttare il vantaggio di giocare 3 delle prossime 4 partite in casa. La Lazio giocherà all’Olimpico contro Sassuolo, Torino e Milan. Tre partite difficili ma per questo ancora più importanti. Sarebbe bello vedere lo stadio pieno. Contro il Sassuolo i prezzi dei biglietti sono bassi, 10 Curva e distinti, 20 la Tevere. Ancora una volta non c’è stato il mini abbonamento, la società si conferma purtroppo ancora una volta lontana dai tifosi. Con il Milan in corsa per lo Scudetto non sarà facile ma bisogna cercare il punteggio pieno e soprattutto una prova diversa rispetto ai due scontri diretti in stagione.

Sarà anche importante la situazione infortuni. Contro il Sassuolo quasi sicuramente Radu e Luiz Felipe saranno fuori a cui si aggiunge l’assenza per squalifica di Pedro. La Rosa è già corta, così diventa striminzita. Bisogna però tirare fuori tutto quello che è rimasto perché aprile potrebbe decidere il campionato della Lazio. Luis Alberto, delusione al derby, ha la chance di rifarsi, così come Felipe Anderson, spettatore non pagante alla stracittadina. 

Speriamo che Ciro Immobile vorrà dimostrare a tutti che le critiche ricevute in nazionale sono ingiuste e a suo di goal confermare di essere il centravanti più forte in Italia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.