Lazio il piano per gli esterni

La Lazio sta lavorando alacremente per regalare a Maurizio Sarri gli esterni offensivi per il suo 4-3-3. Tanti sono stati i nomi seguiti dai biancocelesti (o dai verdi?) ma adesso dovremmo essere ai due prescelti da Maurizio Sarri. La Lazio vuole regalare al neo allenatore biancoceleste una rosa da Champions League e per farlo ci vogliono i soldi, per questo motivo la cessione di Tucu Correa dovrebbe finanziare il mercato estivo biancoceleste.

Non solo, il PSG è venuto in aiuto proponendo per l’argentino Pablo Sarabia. Una soluzione gradita a Maurizio Sarri che così avrebbe un esterno alto di grande qualità. Ne serve almeno un altro. La Lazio ha vagliato Kostic, ma l’Eintracht chiedeva 25 milioni di euro, un prezzo ritenuto eccessivo dalla Lazio. Il giocatore è stato proposto alla Roma, vedremo se i giallorossi lo prenderanno.

L’altro nome sul tavolo era Brandt. Il Borussia chiedeva 20 milioni, e il calciatore aveva uno stipendio “Importante”. Il giocatore, grandissimo talento, però ha deluso a Dortmund, valeva la pena spendere 20 milioni per un giocatore che non da certezze? Preso solo 2 anni fa a 25 milioni ha fatto talmente male che la sua valutazione è scesa ed è ormai una riserva al Dortmund. Per questo motivo la Lazio ha mollato la preda.

20 milioni per un giocatore del genere sono un rischio troppo grosso. L’obiettivo adesso è Felipe Anderson. Il giocatore si è proposto alla Lazio tempo fa, vorrebbe tornare a Roma. Maurizio Sarri lo apprezza, lo voleva al Napoli, potrebbe averlo alla Lazio. Igli Tare ha proposto 7 milioni, il West Ham ne vuole 10. Probabile che si trovi un accordo a metà, intorno agli 8.

Felipe Anderson-Immobile-Sarabia, questo potrebbe essere il tridente della Lazio del prossimo anno. Tanto talento e qualità. Sarabia non si discute, la domanda è Felipe Anderson tornerà ad essere quello visto all’Olimpico? E’ un punto di domanda importante, ma a 8 milioni vale la pena rischiare. Meglio Felipetto a 8 che Brandt a 20? Probabile , sicuramente meglio per le casse della Lazio e per i piani di Maurizio Sarri che con quei soldi avanzati potrebbe andare a chiudere per Basic.

Il Bordeaux è stato retrocesso in Ligue 2 per problemi economici, questo potrebbe favorire la Lazio che potrebbe chiudere la trattativa a 8 anziché 10, come chiesto dal Bordeaux e portare a casa il play voluto da Maurizio Sarri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.