Lazio, Immobile e il goal

Ciao a tutti, sono Vittorio. Nel post-partita di Lazio-Bayern, ho riflettuto molto su un particolare momento: se Ciro Immobile avesse segnato al 37° del primo tempo, avremmo assistito a una partita completamente diversa. È facile immaginare come un gol in quel momento avrebbe potuto mettere il Bayern sotto pressione, forse permettendo alla Lazio di compiere il miracolo. D’altra parte, è anche possibile che il Bayern non si sarebbe demoralizzato e avrebbe continuato a spingere, magari vincendo comunque.

Tuttavia, il vero problema è più profondo e grave di un semplice “se”. Affrontare squadre come il Bayern significa avere poche grandi occasioni, e bisogna saperle sfruttare. Ieri, la Lazio non ha avuto questa capacità, chiudendo la partita senza tiri nello specchio della porta, nonostante alcune azioni promettenti.

Ciro Immobile sarà ricordato come colui che avrebbe potuto cambiare l’esito della partita, ma è essenziale analizzare più a fondo il problema dei gol della Lazio. Un dato sorprendente riguarda proprio Immobile e la sua contribuzione in Champions League: negli ultimi quattro gol della Lazio in questa competizione, tutti sono stati segnati da lui. Questo sottolinea quanto sia stato decisivo, nonostante una stagione non esaltante e segnata da infortuni.

Leggi anche: Ciro immobile stipendio e rendimento

Ma il problema della Lazio non è solo Immobile; è il fatto che, nelle otto partite di Champions, giocatori chiave come Zaccagni, Luis Alberto e Felipe Anderson non hanno segnato neanche un gol. Questa mancanza di contributo offensivo da parte di altri giocatori è preoccupante e indica una dipendenza eccessiva da Immobile per i gol.

Quindi, il dibattito non dovrebbe concentrarsi solo su un’occasione mancata da Immobile, ma sulla necessità di un maggiore contributo offensivo da parte di tutta la squadra. È cruciale che la Lazio trovi un modo per diversificare le sue fonti di gol, soprattutto nelle competizioni dove ogni occasione conta. Solo così potremo sperare di competere su livelli più alti e non affidarci esclusivamente alle prestazioni di un singolo giocatore, per quanto talentuoso possa essere.

Ogni giorno ti invierò una email con tutte gli articoli del blog. Completamente gratis! Che aspetti, iscriviti!

Non perderti questi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *