Lazio, Sarri e il mercato fermo

Sarri non è contento del mercato della Lazio. Sperava di arrivare ad inizio luglio con 2-3 colpi di calciomercato. Un paio di acquisti per poter iniziare a progettare la sua Lazio, ma al momento nulla. E’ vero che anche le altre squadre stanno nella stessa situazione della Lazio, forse qualcuna anche peggio. Ma non è questo il punto.

Uno dei motivi per cui eravamo tutti contenti dell’arrivo di Maurizio Sarri era il fatto che Claudio Lotito aveva promesso un mercato importante per la Lazio. Quello che Maurizio Sarri chiedeva era alzare l’asticella nel calciomercato. Non andare a prendere giocatori semi sconosciuti ma fare qualcosa di più.

Leggi anche: Lazio mercato fermo

Questo calciomercato è difficile, ci sono pochi soldi, anche club come la Juve o l’Inter sono in difficoltà, quindi è normale che la Lazio lo sia. Quindi il “ritardo” della Lazio è comprensibile, altre squadre neanche si sono mosse, almeno la Lazio ha avuto contatti con alcuni giocatori, ma al momento non ha chiuso neanche una operazione.

Ripeto, nulla di grave, vedendo le altre squadre. C’è un grande però. Mentre le altre squadre si sono tenute sulla stessa dimensione degli scorsi anni, la Lazio ha fatto un passo in avanti, o almeno spera di farlo. Con Maurizio Sarri si è andati a prendere un allenatore di fama internazionale. Uno che vuole vincere.

Un mercato da Sarri

Una delle condizioni per prendere Sarri era fare un mercato “da Sarri”, come la Lazio gli aveva garantito. Al momento però ci sono solo tante chiacchiere e zero fatti. E’ vero la situazione economica è difficile, ma lo era anche quando la Lazio è andata a prendere Maurizio Sarri accettando le sue condizioni.

Sai cosa vuole Sarri, vuole 3-4 giocatori che possano fare la differenza e che si adattino al suo 4-3-3. Non è una sorpresa, c’è stata una settimana di trattativa prima della firma di Sarri. Adesso però Claudio Lotito e Igli Tare devono mantenere la promessa. Bisogna fare un sacrificio economico? Sicuramente. Si chiuderà il bilancio in rosso? Probabile. Però se hai scelto Sarri, poi gli devi dare quello che chiede. Hai fatto un passo in avanti non puoi mica tornare indietro adesso.

Prima compri poi vendi

Kostic costa 20 milioni, Maurizio Sarri lo vuole, tu cerchi di prenderlo. E’ chiaro che con il prestito difficilmente riesci a prenderlo perché Eintracht Frankfurt vuole monetizzare. Bisogna pagare il cartellino del calciatore. Prima prendi Kostic e poi cedi Correa o Lazzari, perché quest’anno andrà così. Molti club dovranno prima cedere e poi acquistare. Per cui caro Igli Tare quest’anno dovrai fare le cose in modo diverso. 

Prima accontenti Maurizio Sarri e poi dedichi la seconda parte del calciomercato alle cessioni. Purtroppo nel calcio se vuoi vincere è quasi impossibile tenere il bilancio in attivo. La Lazio può permettersi un anno in rosso, anche di 20 milioni, quindi per una volta cerchiamo di accontentare il nostro allenatore. L’impressione è che Claudio Lotito a parole abbia assicurato che farà un mercato importante ma con i fatti non lo sta confermando. I grandi calciatori costano, spesso per comprarli bisogna spendere tanto, se hai preso Maurizio Sarri sai a cosa andavi incontro. Non fare il mercato che ti chiede il tuo allenatore sarebbe un errore gravissimo.

Nessuno ti ha “costretto” a prendere Sarri ma se lo fai gli devi dare tutte le “armi” per poter fare bene e al momento la Lazio non lo sta facendo. Se il calciomercato della Lazio continuasse su questa linea il prossimo campionato sarebbe un disastro annunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.