Sassuolo-Lazio 0-2

La vittoria della Lazio contro il Sassuolo è stata un trionfo su tutti i fronti. Sebbene molte analisi abbiano sottolineato le prestazioni individuali dei giocatori, un aspetto cruciale è stato spesso trascurato: il pressing alto. In questo approfondimento, esploreremo il ruolo del pressing alto come fattore decisivo per il successo della Lazio contro il Sassuolo.

Il Contesto

Nella sua analisi post-partita, Vittorio Benvenuti sottolinea che la Lazio ha adottato una strategia di pressing alto contro il Sassuolo, un’approccio che non avevamo visto spesso durante la stagione. Questa tattica ha comportato il rischio di lasciare spazio dietro la difesa, ma ha dimostrato di essere un elemento chiave per la vittoria.

Il Primo Gol

Il primo gol della Lazio contro il Sassuolo è stato emblematico dell’efficacia del pressing alto. Luis Alberto è stato il protagonista, recuperando palla a soli cinque metri dall’area avversaria. Questa rapida azione di recupero e il conseguente passaggio decisivo hanno portato al gol di Felipe Anderson. Il pressing aggressivo ha messo il Sassuolo in difficoltà e ha portato a una rete in pochi secondi.

Il Secondo Gol

Il secondo gol della Lazio ha seguito lo stesso schema del primo. Una palla recuperata in posizione avanzata ha permesso alla squadra di aumentare il vantaggio. Questo dimostra quanto il pressing alto fosse una parte integrante del piano di gioco della Lazio contro il Sassuolo.

Guendouzi, uno dei centrocampisti chiave della Lazio, è stato cruciale nell’attuazione del pressing alto. La sua dinamicità, la velocità e la capacità di pressare gli avversari sono diventate evidenti. È stato uno dei giocatori chiave che ha permesso alla Lazio di applicare con successo questa tattica.

La Scelta di Rovella

Un’altra scelta tattica che ha contribuito al successo della Lazio è stata l’inclusione di Rovella nel centrocampo. Questo giovane talento ha dimostrato di essere abile nel recupero palla e nell’impostazione del gioco. La sua presenza ha migliorato ulteriormente l’efficacia del pressing alto della Lazio.

Un Nuovo Modo di Giocare

Questo successo contro il Sassuolo potrebbe segnare un punto di svolta per la Lazio. Dopo aver dimostrato di essere in grado di eseguire il pressing alto con successo, la squadra potrebbe essere tentata di utilizzare questa tattica in futuro. Il pressing alto può mettere in difficoltà le squadre avversarie, interrompendo il loro gioco e portando a rapidi recuperi di palla e opportunità d’attacco.

Iscriviti al mio canale Youtube

La vera sfida sarà vedere se la Lazio manterrà questa strategia nel lungo termine. Anche se il pressing alto ha dimostrato di essere efficace contro il Sassuolo, ci sono rischi connessi a questa tattica. Tuttavia, con giocatori come Gusi e Rovella che dimostrano di essere in grado di eseguirla con successo, la Lazio potrebbe avere una nuova arma nel suo arsenale tattico.

Conclusione

La vittoria della Lazio contro il Sassuolo è stata un trionfo, e il pressing alto è emerso come un elemento chiave di questa prestazione. Il coraggio di adottare questa tattica ha dimostrato che la Lazio è disposta a innovare e adattarsi alle sfide. Resta da vedere se il pressing alto diventerà una parte permanente della strategia della squadra, ma una cosa è certa: ha dimostrato di essere efficace contro il Sassuolo e potrebbe essere una risorsa preziosa per il futuro.

Ogni giorno ti invierò una email con tutte gli articoli del blog. Completamente gratis! Che aspetti, iscriviti!

Non perderti questi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *