Luka Romero alla Lazio

La Lazio a sorpresa ha chiuso un colpo molto interessante. Dalla Spagna infatti arriva la voce che Luka Romero sarà un nuovo giocatore della Lazio. In pochi conoscono Luka Romero eppure ha un record incredibile. L’argentino è infatti il giocatori più giovane ad aver esordito in Liga Spagnola. Lo scorso anno contro il Real Madrid infatti è sceso in campo a 15 anni e 219 giorni.

Giocatore del Real Mallorca è retrocesso in Liga 2 lo scorso anno ma il giocatore ha attirato le attenzioni di molti club internazionali. Nato in Messico ma di passaporto Argentino in patri lo considerano il nuovo Messi, etichetta pesante, che già in passato è stata attribuita a tanti giovani argentini e le cose non sono andate benissimo. Lui in Primavera ha fatto talmente bene che è stato promosso, giovanissimo, in prima squadra. A 16 anni ha giocato già 6 partite in Liga 2 segnando anche il primo gol.

Il Mallorca già lo scorso anno aveva provato a fargli firmare il primo contratto da professionista ma lui si era rifiutato. Ramadani, agente anche di Sarri, lo ha convinto ad aspettare per non essere vincolato al Mallorca. E la scelta è stata giusta visto che il club spagnolo avrebbe chiesto la luna per un talento del genere così giovane e difficilmente sarebbe riuscito ad andare via. Invece Romero ha rifiutato le nuove proposte anche questo inverno. Su di lui erano piombate varie squadre fra cui la Lazio. Igli Tare è riuscito a strappargli la firma e quindi Luka Romero arriverà a Roma questa estate. Parliamo di un ala sinistra che può anche giocatore trequartista. Piccolo, scattante, dotato di grandissima tecnica per questo è stato paragonato a Lione Messi.

Nella Lazio di Sarri può giocare anche ala destra e rientrare con il sinistro. Inizialmente dovrebbe andare in Primavera ma Maurizio Sarri lo vorrebbe con se ad Auronzo per valutarne il potenziale e decidere se promuoverlo subito in prima squadra. Un colpo interessante, un colpo in prospettiva. E’ presto per dire se la Lazio ha trovato un fenomeno o meno ma sicuramente questi sono i colpi che Igli Tare deve cercare di chiudere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.