Luka Romero

Questa estate la Lazio ha probabilmente realizzato il miglior calciomercato degli ultimi 4 anni. Sono arrivati tutti colpi interessanti. Lo stesso Hysaj che non sta giocando benissimo al momento del suo acquisto aveva una logica condivisibile. La Lazio prendeva un terzino che aveva già giocato con Maurizio Sarri e aveva giocato sia a sinistra che a destra. Peccato che nell’ultimo mese abbia spesso sbagliato. 

Uno degli acquisti più intriganti, per me, del calciomercato estivo della Lazio è sicuramente Luka Romero. Credo che una squadra come la Lazio che non abbia il budget di Juve e Inter debba cercare di più colpi del genere, ovvero giovani molto promettenti che possono diventare dei veri campioni. Qualcuno potrebbe dire che Luka Romero al momento sia stato un acquisto poco utile alla squadra, ma uno deve guardare all’apporto che porterà in futuro non a questa stagione.

E’ vero Luka Romero ha giocato pochissimo ma ogni volta che ha giocato ha fatto intravedere il suo potenziale. Non solo, Maurizio Sarri, uno che non è noto per lanciare i giovani, gli ha dato spazio, più tanto per fare un paragone di quanto Inzaghi abbia dato a Pedro Neto, che era anche di 2 anni più grande dell’argentino. A confermare tutte le qualità è arrivata la convocazione nella Nazionale Argentina. E non stiamo parlando della under 21 ma della nazionale maggiore. Nonostante Luka Romero sia appena 17enne Lionel Scaloni ha deciso di convocarlo per la nazionale argentina.

Qualcuno sostiene che questo è avvenuto solo perché Luka Romero ha il doppio passaporto e poteva scegliere di giocare per la Spagna anziché l’Argentina. Però lo stesso Scaloni ha smentito questa teoria. Il CT argentino ha detto che la loro politica è quella di portare i giovani argentini più interessanti a “respirare” l’area della nazionale maggiore. La chance di allenarsi con i miglior giocatori d’argentina è sicuramente una esperienza importante per Romero. 

Scaloni sicuramente non lo avrà fatto per convincere Romero, ma sicuramente questa attenzione avrà fatto piacere al giocatore che dubito sceglierà un’altra nazionale. Tutte queste attenzioni verso Luka Romero confermano però che la Lazio ha visto lungo. L’argentino è sicuramente uno dei migliori, se non il migliore, talento argentino della sua età. Questo non significa che Luka Romero sarà il nuovo Messi, purtroppo abbiamo visto tantissimi talenti bruciarsi in pochi anni. Ma sicuramente questo conferma che il talento ci sia in questo ragazzo.

Quello che mi è sempre piaciuto di Romero è la sua maturità, nonostante non sia ancora maggiorenne in campo sembra sappia sempre cosa fare e non appare mai fuori luogo. Non so se questa sarà l’unica convocazione in nazionale maggiore per questa stagione ma sono convinto che l’anno prossimo l’argentino entrerà in modo più consistente nelle rotazioni in attacco e dimostrerà il suo potenziale anche con la maglia della Lazio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.