Maurizio Sarri si adatta alla Lazio

Ho sempre ritenuto che un buon allenatore fosse quello con una filosofia di gioco chiara ma che sappia anche adattarsi alla rosa a disposizione. Per questo, per esempio, a me Zdenek Zeman non ha mai entusiasmato. Va bene avere uno schema ma bisogna poi giocare in modo da esaltare le caratteristiche dei migliori giocatori a disposizione.

Mi ricordo che infatti Paul Gascoigne fu costretto a lasciare la Lazio perchè nel 4-3-3 di Zeman non aveva un ruolo adatto. Maurizio Sarri viene con una idea di gioco precisa, tenere palla per creare lo spazio giusto per colpire l’avversario, ma ha adattato il suo gioco alla rosa. Al Napoli giocava in un modo, alla Juve in un altro, alla Lazio in un altro modo ancora.

Sarri ha capito che può adattare il suo 4-3-3 alla Lazio ma anche aprire a qualche cosa di diverso. Non solo palleggio dal basso per chiudere la squadra avversaria ma anche improvise verticalizzazioni per sfruttare le caratteristiche migliori di Ciro Immobile, un bomber da 30 goal a campionato. Contro la Fiorentina abbiamo visto tutto questo, Lazio che gestisce palla e la fa girare per creare l’azione giusta e verticalizzazioni alla ricerca di Immobile.

Così la Lazio può diventare devastante, così la Lazio può fare male da subito. Così l’idea di gioco di Maurizio Sarri si può sposare con al rosa a disposizione della Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.