Simone Inzaghi bluff o grande allenatore?

Il calcio è senza memoria, quello che hai fatto ieri è già dimenticato conta solo quello che farai oggi. Ma il cambio di opinione su Simone Inzaghi è incredibile o forse no? Simone Inzaghi ai tempi della Lazio era considerato da molti un fenomeno adesso invece è un allenatore mediocre. Dove sta la verità?

La realtà è che Simone Inzaghi è un buon allenatore ma è un essere umano e come tale ha pregi e difetti. Quando la Lazio arrivò in Champions per alcuni, soprattutto gli anti-lotitiani, gridarono al miracolo dicendo che l’allenatore aveva fatto un capolavoro. Io onestamente non era convinto di tale miracolo. La Lazio aveva il miglior centrocampista in Serie A, Milinkovic Savic, il miglior regista della Serie A, Luis Alberto, e il miglior centroavanti della Serie A, Ciro Immobile.

Credo che in molti riuscirebbero a portare una squadra del genere nei primi 4 posti. Ma Simone Inzaghi non è un bluff, la Lazio ha vinto tanto con Inzaghi, tante finali contro squadre (penso alla Juve di Allegri e di Sarri) più forti della Lazio. Intendiamoci in campo ci vanno i giocatori ma Inzaghi nelle finali ha sempre caricato bene i giocatori. Ma Inzaghi ha anche difetti.

Essersi incacrenito con il 3-5-2 è un difetto, ma anche credere poco nei giovani è un problema grave. Ma bisogna anche avere i giocatori. Ad Inzaghi questa estate era stato promesso un mercato importante, Lukaku, Dybala e Bremer, alla fine è arrivato solo Lukaku, ma nessuno lo dice, è più facile attaccare Simone Inzaghi. A Milano è sotto attacco a Roma era difeso dai tifosi che lo amavano per il suo passato.

Anche questa è una cosa da non dimenticare, a Roma qualcuno ha chiuso un occhio su alcune scelte di Inzaghi a Milano no, del resto è stata una scelta di Simone lasciare la Lazio, Lotito aveva pronto il rinnovo. Una scelta che ovviamente comporta rischi e oneri. Inzaghi in questo momento difficile dell’Inter ha responsabilità ma non di più della squadra, credere che l’allenatore abbia preferito Correa a Dybala è essere dei creduloni, critichiamo Inzaghi per i suoi errori ma non inventiamo altre cose per affossarlo.

Ricordiamoci però che la rosa dell’Inter si è indebolita e non è più quella di 2 anni fa. Inzaghi è un buon allenatore non è un mago, gli errori qui non sono solo suoi ma anche della dirigenza e di qualche giocatore sopravvalutato.

Per i veri Laziali

Non perderti questi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *