La Roma mette in cassa integrazione 77 dipendenti

Mentre da un lato Claudio Lotito sta pensando di pagare tutto lo stipendio ai calciatori e non ha fermato ancora nessun dipendente dall'altra parte della città la situazione non è così serena. Lo stop del campionato ha accentuato la difficoltà economica della Roma. Il bilancio economico della Roma è uno dei peggiori della Serie A e questo blocco del campionato sicuramente non sta aiutando. Il passaggio di proprietà momentaneamente bloccato ha sicuramente peggiorato le cose. Così la società ha deciso di mettere in cassa integrazione 77 dipendenti. Ma la cosa sarà a rotazione e riguarderà 250 dipendenti della Roma. La società, in grande difficoltà economica, è stata costretta a questa soluzione visto che ancora non si conosce quando si riprenderà a

Lotito non taglia gli stipendi?

Notizia clamorosa che trapela da Roma, Claudio Lotito sta aspettando di vedere cosa succede con il campionato e i diritti televisivi prima di decidere se tagliare o meno gli stipendi del calciatori della Lazio. La situazione economica della Lazio non è fantastica ma sicuramente meno grave di quelle di altri club per questo Claudio Lotito vorrebbe aspettare e vedere come evolve la situazione, quando si riprenderà a giocare e se Sky e DAZN pagheranno l'ultima parte dei dritti televisivi ai club. Se ciò dovesse accadere allora la Lazio avrebbe i soldi per pagare gli stipendi a tutti i tessarati della Lazio e non dover tagliare gli stipendi dei due mesi di inattività. https://youtu.be/GomeoWYk7fc Lotito spinge per una ripresa veloce anche per questo, la

Bielsa non ferma gli allenamenti

Molti laziali si ricorderanno Marcelo Bielsa, l’allenatore che doveva venire alla Lazio e che mai si presentò a Roma. Grazie a questo suo comportamento adesso in panchina c’è Simone Inzaghi. L’argentino è un allenatore che ama distinguersi dalla massa con atteggiamenti e comportamenti. https://www.youtube.com/watch?v=R7NvyFNVtkk Ancora una volta Bielsa ha fatto parlare di se. Infatti nonostante il campionato inglese sia stato sospeso come quello italiano l’argentino non ha voluto far tornare la squadra a casa. Qui in Inghilterra ve ne ho parlato qui non c’è il copri fuoco e c’è la libertà di muoversi ma con il campionato sospeso fino, almeno ad inizio aprile molte squadre hanno cancellato gli allenamenti. Tutti i club, di Premier League e di Championship, la serie B inglese

Coronavirus: la situazione in Inghilterra

La situazione in Inghilterra è per il momento non così drammatica come in Italia. IL virus è in "ritardo" nel Regno Unito dove i primi casi sono comparsi prima dell'Italia ma la diffusione non è stata così repentina. Molti sono rimasti sorpresi dalle dichiarazioni di Boris Johnson, dichiarazioni che come spesso accade sono state estrapolate. "Molti di voi si devono preparare a perdere i vostri cari" è una affermazione infelice che conferma come il primo ministro inglese sia un pessimo comunicatore. Ma c'è di più di quello nelle sue dichiarazioni. Molti qui in Inghilterra si aspettavano la chiusura delle scuole e un comportamento simile a quello che stata vivendo voi in Italia e invece il governo ha deciso il contrario. Johnson

Coronavirus quanti calciatori positivi!

Purtroppo aumenta la lista dei calciatori positivi al coronavirus e il dato non farà altro che crescere. Dopo Rugani, il primo caso in Italia è arrivato Gabbiadini, ma non ci siamo fermati qui. https://youtu.be/ZkTaybtFqa0 Infatti altri giocatori della Sampdoria sono risultati positivi e in serata di venerdi è arrivato anche il primo giocatore della Fiorentina positivo al Coronavirus. Vlahovic è il primo giocatore della Fiorentina risultato positivo ai controlli. Questo purtroppo fa credere che il campionato di Serie A non riprenderà il 3 aprile come inizialmente previsto. Tutta la Juve è stata messa in quarantena dopo la positività di Rugani, stessa cosa succede alla Sampdoria e alla Fiorentina. Queste squadre come faranno a riprendere a giocare fra 3 settimane? In Inghilterra

Europa League: La Roma non va Spagna!

https://www.youtube.com/watch?v=Znnd7bv8Tec La Roma non va in Spagna per la partita di Europa League contro il Siviglia. Il governo spagnolo non ha autorizzato il volo della Roma ad atterrare in Spagna e quindi la squadra di Fonseca non potrà prendere parte alla sfida. Cosa farà la UEFA? Posticiperà la sfida. Ma non sarebbe il caso di sospendere la competizione? Il Coronavirus si sta espandendo in tutta Europa, aumentano i casi in Germania, Francia, Spagna e Inghilterra è tempo che la UEFA fermi il calcio internazionale e non si limiti a giocare solo a porte chiuse. La Roma non potrà volare in Spagna per la sfida contro il Siviglia ma presto potrebbe essere il caso opposto. La UEFA dorme, abbiamo criticato il governo italiano ma

Lazio, come cambia il calendario?

Facciamo il punto sul calendario della Lazio dopo il decreto del Governo 👉Iscriviti al mio canale: ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/y6sy5yh7 👉Il mio negozio della Lazio su Amazon ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/rughywj 👉Prova Amazon Music GRATIS per 30 giorni ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/rbv9385 👉Scommetti con 888 100 euro di bonus ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/rtpxf77 👉Funko Pop a prezzi CLAMOROSI ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/uvsnmw8 👉Leggi il mio sito ▶️▶️▶️https://vittoriocampanile.com/ 👉Iscriviti al mio gruppo Telegram ▶️▶️▶️https://t.me/LazioChat 👉Seguimi su Instagram ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/us5nd83 👉Iscriviti al mio canale Twitch ▶️▶️▶️https://tinyurl.com/qmjkchq [ad_2]source